22/09/2019

[an error occurred while processing this directive]

Il ministro Grilli al G20: "Nessuna guerra delle valute"

Anche il ministro dell'economia Vittorio Grilli, dal G20 in corso a Mosca, getta acqua sul fuoco sulla cosiddetta "guerra delle valute", accesa dal deprezzamento dello yen. A suo avviso non c'è nessuna guerra in corso, solo "effetti dei cambiamenti di impostazione macroeconomica nazionale".

Il ministro Grilli al G20: "Nessuna guerra delle valute"

Vittorio Grilli

MOSCA - Anche il ministro dell'economia Vittorio Grilli, dal G20 in corso a Mosca, getta acqua sul fuoco della cosiddetta ''guerra delle valute'', accesa dal deprezzamento dello yen. A suo avviso non c'è nessuna guerra in corso, solo ''effetti dei cambiamenti di impostazione macroeconomica nazionale''.

"NESSUNA GUERRA DELLE VALUTE". Durante il G20, ha spiegato alla stampa italiana, "c'é stata una discussione, ma penso che le parole di ieri del presidente della Bce fossero anche riassuntive un po' del dibattito. Gran parte di questi cambiamenti dei valori delle valute sono dovuti non a quella che é stata definita una 'guerra valutaria' ma a cambiamenti di impostazione macroeconomica nazionale che fanno parte di nuovi percorsi di politiche di stabilizzazione delle diverse economie, che in gran parte sono stati sostenuti e applauditi a livello globale". "Non sono interventi specifici di cambi - ha concluso - ma sono il riaggiustamento dei valori di cambi a nuove evoluzioni macroeconomiche nazionali", ha aggiunto. 'Spero che con il G20 si ribadiscano quei principi generali e importantissimi che sono gia' stati espressi nel comunicato del G7".

L'INTERVENTO DI LAGARDE. Ieri anche Lagarde era intervenuto sulla cosiddetta 'guerra delle valute', definendola infondata. L'euro si è davvero rafforzato e lo yen si è indebolito recentemente in Giappone, ha osservato Lagarde, aggiungendo che l'Fmi ha apprezzato i passi fatti dai governi di questi Paesi. La direttrice del Fondo ha detto che quello che sta accadendo ai tassi di cambio ora, riflette il reale valore delle valute, ma che è necessario monitorare da vicino quanto sta capitando.

sabato, 16 febbraio 2013