03/04/2020

[an error occurred while processing this directive]

Banche, commissariata la Popolare di Spoleto

La decisione del ministero dell'Economia, su proposta della Banca d'Italia, dopo le "negative risultanze degli accertamenti ispettivi". Il sindaco Daniele Benedetti: "Preoccupazione dell'amministrazione comunale per le sorti di un istituto fondamentale per il nostro tessuto economico".

Banche, commissariata la Popolare di Spoleto

Popolare di Spoleto commissariata

ROMA - Il ministero dell'Economia ha disposto, su proposta della Banca d'Italia, lo scioglimento degli organi con funzioni di amministrazione e controllo della Banca Popolare di Spoleto: lo comunica la stessa banca in una nota in cui precisa che l'istituto è stato posto in amministrazione straordinaria. La proposta, viene spiegato nella nota, è stata formulata "a seguito delle negative risultanze degli accertamenti ispettivi condotti". Inoltre, con provvedimento della Banca d'Italia dello scorso 8 febbraio, sono stati nominati i commissari straordinari: Giovanni Boccolini, Gianluca Brancadoro, Nicola Stabile, nonché i componenti del comitato di sorveglianza (Silvano Corbella, Giovanni Domenichini e Giuliana Scognamiglio).

RASSICURAZIONI AI CLIENTI: TUTTO REGOLARE. Gli organi straordinari "operano sotto la supervisione della Banca d'Italia e adotteranno tutte le misure necessarie a garantire la regolarizzazione dell'attività aziendale, nonché la piena tutela dei diritti dei depositanti e dei creditori sociali", si spiega nell nota, rassicurando la clientela: potrà continuare a rivolgersi agli sportelli della banca, che prosegue regolarmente la propria attività.

LA "PREOCCUPAZIONE" DEL SINDACO. Preoccupazione per il commissariamento della banca è stata espressa dal sindaco della città umbra, Daniele Benedett: "In attesa di conoscere nel dettaglio le motivazioni hanno portato a tale decisione, esprimo la preoccupazione dell'amministrazione comunale per le sorti di un istituto fondamentale per il nostro tessuto economico e la speranza che la situazione possa chiarirsi e risolversi nel migliore dei modi".
martedì, 12 febbraio 2013