25/02/2021

[an error occurred while processing this directive]

Si finge donna e adesca 13enne sul web, arrestato

MILANO - L’uomo, di 33 anni, è già stato condannato per detenzione di materiale pedopornografico. Le indagini proseguono per cercare di individuare eventuali altre vittime.

Si finge donna e adesca 13enne sul web, arrestato

Pedofilia sulla rete

MILANO - Ha adescato via internet un ragazzo milanese di 13 anni fingendosi una donna. Poi, ottenute con l'inganno alcune foto che ritraevano il giovane nudo, lo ha minacciato per convincerlo a consumare atti sessuali. La vicenda, accaduta a Milano, ripropone ancora una volta il tema della sicurezza su internet, soprattutto per i minorenni. Dopo alcuni incontri, però, la vittima ha deciso di sporgere denuncia, permettendo così agli agenti di identificare l'uomo, Carlo Mauro, di 33 anni, con precedenti, residente in provincia di Cuneo, che dovrà ora rispondere di violenza sessuale aggravata dalla minore età del giovane.

GIA' CONDANNATO.
L’uomo, che non è sposato, risulta già condannato per detenzione di materiale pedopornografico. Aveva contattato il ragazzo lo scorso dicembre su un social network spacciandosi, appunto, per una ragazza. Con il tempo era riuscito a ottenere dal giovane alcune immagini in cui si mostrava nudo, che sono state usate poi come arma di ricatto. Con la minaccia di inviarle a genitori e amici, l'uomo, che nel frattempo aveva rivelato la sua identità, e aveva iniziato a chiedere con insistenza di incontrarlo. I due si sono visti per quattro volte nell'arco di quattro mesi, nella zona vicina alla stazione della metropolitana milanese di Romolo, durante i quali il tredicenne era stato spinto ad atti sessuali espliciti, senza però mai arrivare a un rapporto vero e proprio. Sono stati i genitori del ragazzino a scoprire quanto stava avvenendo, grazie ad alcuni sms letti sul cellulare del figlio. Le indagini degli inquirenti proseguono per cercare di individuare eventuali altre vittime.martedì, 05 luglio 2011