22/09/2019

[an error occurred while processing this directive]

Addio a Mahon, riscoprì Guercino e Caravaggio

Lo storico dell'arte che fin dagli anni '30 ha messo mano alla riscoperta del '600 italiano è morto a 100 anni compiuti il giorno di Pasqua. Donerà la sua collezione ai musei.

Addio a Mahon, riscoprì Guercino e Caravaggio

Carvaggio, Sacrificio di Isacco

LONDRA. Lo storico dell'arte e collezionista britannico Sir Denis Mahon, specialista del Barocco e grande studioso del Guercino, è morto nella sua casa di Londra all'età di 100 anni.

BIOGRAFIA. Nato a Londra l'8 novembre 1910 e formatosi a Eton e all'Università di Oxford, deve all'incontro con Otto Kurz la decisione di specializzarsi nello studio di Giovan Francesco Barbieri detto il Guercino. Se del pittore di Cento (Ferrara) è considerato il massimo conoscitore, Mahon dedicò studi approfonditi anche ai Carracci, a Guido Reni, Caravaggio e Nicolas Poussin.

LAUREA HONORIS CAUSA. E' del 1956 la sua prima mostra sui Carracci a Bologna e del 1962 la mostra ''L'ideale classico''. Per mezzo secolo Denis Mahon ha continuato a lavorare tra Londra e Bologna a fianco degli storici Francesco Arcangeli e di Andrea Emiliani. Quest'ultimo è stato tra i proponenti della laurea honoris causa in discipline dell'arte, della musica e dello spettacolo che Università di Bologna ha conferito allo studioso britannico nel 2002.

COLLEZIONE A MUSEI. Mahon era anche cittadino onorario del capoluogo emiliano. Nel 2001 Mahon donò insieme ad altri il ''Cristo coronato di spine'' di Guido Reni alla Pinacoteca Nazionale di Bologna. Dell'istituzione Mahon è stato uno dei grandi mecenati, donando sette dipinti barocchi importanti come la ''Madonna del passero'' del Guercino, il ''San Francesco e l'angelo'' e la ''Sibilla'' di Reni e il ''San Giovanni Battista'' di Annibale Carracci Per volonta' testamentaria, dopo la morte di Mahon la sua collezione di 75 dipinti del Barocco italiano passerà al National Art Collections Fund, che le distribuirà a collezioni pubbliche britanniche. Altre 8 opere andranno alla National Gallery of Ireland di Dublino.

giovedì, 28 aprile 2011