15/12/2017

"Questa borsa è troppo cara per lei"

La celebre star afroamericana vittima di un episodio di razzismo in una boutique di Zurigo. Le scuse della proprietaria: "E' stato un malinteso".

"Questa borsa è troppo cara per lei"

Oprah Winfrey

GINEVRA - ''Questa borsa è troppo cara per lei, signora''. E' la risposta di una commessa svizzera a Oprah Winfrey, la celebre e ricca conduttrice televisiva americana, in una boutique a Zurigo. L'episodio è stato raccontato dalla stessa conduttrice afroamericana durante un'intervista sul razzismo di Larry King sul canale statunitense Cbs. Oprah Winfrey, che si trovava a Zurigo per il matrimonio della cantante Tina Turner, ha raccontato di essere entrata in una boutique della prestigiosa Bahnhofstrasse e di essere stata stata trattata con sufficienza dalla commessa che si è rifiutata di mostrarle una borsa: ''è troppo cara, non se la può permettere'', ha detto la commessa. La borsa costava 35.000 franchi (oltre 28mila euro), riferisce l'agenzia di stampa svizzera Ats, una spesa che Winfrey può senz'altro permettersi, con una fortuna stimata a 2,8 miliardi di dollari da Forbes. Ma pare che il colore della pelle della celebre star americana abbia suscitato la risposta della commessa.


LA PROPRIETARIA: "UN MALINTESO". La vicenda ha suscitato scalpore ed oggi dalle pagine del quotidiano svizzero Blick, la proprietaria della boutique si è scusata con la conduttrice per l'accaduto. ''È stato un malinteso'', ha detto. Temendo per l'immagine del Paese alpino, anche l'ente per la promozione del turismo in Svizzera, Schweiz Tourismus, si è detto ''amareggiato'' per l'accaduto ed affermato, via Twitter, che ''la commessa ha avuto un comportamento fuori luogo''.


Redazione online
venerdì, 09 agosto 2013