25/04/2017

Juve ai quarti grazie a Pirlo

Il bianconero è un artista e ha confezionato un altro capolavoro. La Juve ha così conquistato la qualificazione ai quarti di Europa League.

Juve ai quarti grazie a Pirlo

La Juve festeggia la vittoria

FIRENZE  - Partita sentita ma con la Fiorentina che ha provato a sorprendere in avvio la Juve. I bianconeri, soliti mantenere alta la fase di possesso palla, hanno concesso qualcosa ai viola che al 3' hanno sfiorato il vantaggio con Gomez. A tu per tu con Buffon, il tedesco ha messo a lato. Nella prima parte della gara, la Juve ha decisamente faticato a costruire trame di gioco di una certa pericolosita' e solo a meta' tempo e' arrivata la prima vera occasione: Pogba è stato bravo a controllare con il petto un gran lancio di Bonucci e ad anticipare Gonzalo Rodriguez, ma da posizione defilata non ha centrato la porta difesa da Neto. Cosi' come non l'ha centrata al 28' una conclusione violenta dalla distanza di Pizarro, con palla finita di pochissimo alla destra di Buffon. Sul finire del tempo la grande occasione e' capitata sui piedi di Ilicic, ma al 39' lo sloveno si e' trovato a calciare con il destro, che non e' il suo piede, e a svirgolare. Al rientro in campo dopo il riposo, e' stata la Juventus ad aumentare lentamente alla pressione e al 14' l'occasione piu' nitida arrivata fino a quel momento e' capitata a Vidal che imbeccato dalla destra da Isla ha girato di testa alzando sopra la traversa. Poco prima della mezz'ora i due episodi che hanno cambiato il baricentro della partita: al 24' l'espulsione di Gonzalo Rodriguez per fallo dal limite dell'area su Llorente e al 26', sulla conseguente punizione, ennesimo capolavoro di Pirlo che ha messo la palla nel sette dal lato difeso da Neto. Con la qualificazione tra le mani e l'uomo in piu', i bianconeri hanno gestito bene e al 90' hanno mancato clamorosamente il raddoppio con Vidal che, su assist di Osvaldo, di testa ha spedito ancora fuori.giovedì, 20 marzo 2014