03/06/2020

[an error occurred while processing this directive]

E' legge la Costituzione degli animali

L'Italia recepisce in ritardo la normativa europea: arrivano pene certe per i maltrattamenti su cani e gatti.

» Segnala ad un amico
E' legge la Costituzione degli animali

Ratificata la convenzione Ue

ROMA - La Costituzione degli animali domestici è diventata legge. La Camera ha infatti definitivamente ratificato con 489 voti a favore, nessun contrario e tredici astensioni, la Convenzione europea degli animali da compagnia, promulgata il 13 novembre del 1987. Arriviamo penultimi in Europa, ma il testo votato dalla Camera rafforza la tutela dei diritti degli animali e stabilisce due nuove fattispecie di reato che vanno a riempire una lacuna dell'ordinamento.

LE SANZIONI. L'uccisione di un animale da compagnia sarà punita con la reclusione da quattro mesi a due anni e il maltrattamento di animali potrà essere sanzionato con la reclusione da tre a quindici mesi o con una multa che va da tremila a quindicimila euro. Le sanzioni vengono aumentate se gli animali uccisi o maltrattati hanno meno di dodici settimane di vita. Da oggi cagionare una lesione, maltrattare, seviziare, sottoporre un animale a fatiche o lavori non sopportabili per le sue caratteristiche, arrecare danni alla sua salute sottoponendolo a trattamenti veterinari inadatti o drogandolo, verrà punito con la reclusione da tre a quindi mesi o con una multa da tremila a diciottomila euro.

I COMPORTAMENTI VIOLENTI.
La stessa sanzione si applica a chi sottopone un animale al taglio della coda o delle orecchie, alla recisione delle corde vocali, all'asportazione delle unghie o dei denti o a altri interventi chirurgici che non siano finalizzati a scopi terapeutici. Le pene previste sono aumentate della metà, nel caso questi interventi provochino il decesso dell'animale.
mercoledì, 27 ottobre 2010