29/01/2020

[an error occurred while processing this directive]

All'asta per un milione graffito rubato

Schiavo del lavoro, un bambino chino sulla macchina per cucire bandierine inglesi apparso un anno fa sulla parete esterna di un supermercato di Londra. Strappato finì in vendita a Miami per 500 mila euro. A realizzarlo il misterioso graffitista Banksy.

All'asta per un milione
graffito rubato

schiavo del lavoro bansky

LONDRA - Il murales di Banksy rimosso da una strada di Londra, “volato” negli Usa per essere venduto in un’asta in Florida verrà riproposto in un evento privato di Londra, dove sarà messo in vendita per 1 milione di dollari. Slave Labour murales che Banksy ha realizzato nel 2012 sarà esposto presso la sede del gruppo inglese The Sincura Group , che si occupa di servizi dedicati a una clientela di standing elevato in occasione di un evento per soli soci che si terrà il prossimo 2 giugno insieme a circa 40 opere di diversi artisti, tra cui Andy Warhol, Damien Hirst e Mario Testino. L'opera, che mostra un ragazzo mentre cuce a macchina l’Union Jack, era stata rimossa lo scorso febbraio dalla parete esterna di un supermercato del quartiere londinese di Wood Green e portata in asta a Miami con una valutazione compresa tra 500 700mila dollari. Il lotto fu ritirato all'ultimo momento per una serie di contestazioni, proteste e avviate anche indagini di polizia. "Il nostro obiettivo è quello di trovare un acquirente che lo terrà nel Regno Unito" ha dichiarato Tony Baxter, direttore del gruppo Sincura. "Sappiamo che la vendita di questo Banksy ha provocato grandi polemiche. Ma non c'è alcun problema legale ". Un collezionista americano ha fatto un’offerta del valore di 1 milione di dollari, se non ci saranno altre offerte al rialzo.lunedì, 03 giugno 2013