25/02/2021

[an error occurred while processing this directive]

Berlusconi: "Mai un'imposta patrimoniale"

Così il presidente del Consiglio in un'intervista al Foglio. E sulla crisi economica il premier assicura: "La ripresa è dietro l'angolo".

Berlusconi: "Mai un'imposta patrimoniale"

Silvio Berlusconi

ROMA - "Un'imposta patrimoniale, con il livello abnorme di pressione fiscale che si registra in Europa e in Italia, con i formidabili ostacoli che si frappongono alla crescita, sarebbe la via più breve per deprimere gli investimenti, mettere in fuga i capitali, impedire le riforme, riaccendere la corsa alla spesa pubblica improduttiva e alla creazione di nuovo
debito". Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, boccia così le proposte avanzate nei giorni scorsi da Giuliano Amato. In un'anticipazione di un'intervista a 'Il Foglio' in edicola domani il premier chiarisce: "Bisogna fare esattamente il contrario: liberalizzare, privatizzare, riformare e incentivare la crescita dell'occupazione qualificata, della spesa per infrastrutture, dell'istruzione e della ricerca". Sulla crisi economia il premier assicura: "la crescita è dietro l'angolo". 

CRISI, "RIPRESA VICINA".  Nell'intervista il premier rassicura che i nuovi vincoli europei sui conti pubblici non dovrebbero costringere il Paese a nuovi sacrifici in primavera. ''Siamo perfettamente in grado - afferma il premier - di fronteggiare in sicurezza gli aspetti anche più scabrosi della crisi finanziaria internazionale".

giovedì, 27 gennaio 2011