08/12/2019

[an error occurred while processing this directive]

Voleva entrare nella Cia per spiare a favore della Cina

Un americano di Detroit si è dichiarato colpevole di aver cercato di entrare nei servizi segreti per svolgere attività di spionaggio.

Voleva entrare nella Cia per spiare a favore della Cina

Cia

WASHINGTON - Un americano di Detroit si è dichiarato colpevole in un tribunale di Alexandria (Virginia) di avere cercato di entrare nella Cia per svolgere attività di spionaggio a favore della Cina.

Glenn Shriver, 28 anni, che ha studiato e lavorato alcuni anni in Cina, ha ammesso di essere stato avvicinato da agenti dell'intelligence mentre si trovava a shanghai con l'offerta di denaro in cambio del suo ingresso in organismi Usa.

Dopo avere cercato di entrare al dipartimento di stato, senza successo, Shriver aveva fatto domanda di assunzione alla Cia dopo avere ricevuto 70 mila dollari nei suoi incontri con emissari cinesi. I contatti dell'uomo con i cinesi sono stati scoperti prima che la Cia prendesse in esame la sua richiesta di assunzione. Shriver, che rischiava fino a dieci anni di carcere, ha concordato con la accusa una condanna a quattro anni di prigione.

 

venerdì, 22 ottobre 2010