23/07/2017

Billy - Il vizio di leggere

Billy - Il vizio di leggere

a cura di Caterina Doglio e Bruno LuverĂ 

Caro lettore…

Se cerchi un sito dedicato ai libri hai sbagliato indirizzo. Questa e' piu'  modestamente una officina (letteraria). Se ci va bene. Polverosa, macchie d'olio dappertutto, una macchina da scrivere con il carrello rotto. Un solaio disordinato, spazio lento e speriamo profondo, dove rifugiarsi (parola indigesta al correttore elettronico, la traduce "rifugiassi") per alimentare quel vizio di leggere che ci perseguita da quando eravamo bambini. Chi non ha sognato di salire sul solaio dei nonni, rovistare nel baule, nello scaffale dei libri dalle pagine ammuffite... L'idea di un mattino d'estate e' di riscoprire il fascino lento delle ragnatele, di sedersi sulla sedia a dondolo sfondata. Un cuscino ricamato ci aiuterà.  Il nostro baule e' un armadio di metallo, pesante, novecentesco. Quando lo apriamo le "beta" e i " betoni"', le videocassette registrate, tentano di fuggire. Dal buio dei "beton"'. Il correttore ha colpito ancora, buffo questa volta, "beton" in tedesco significa cemento. La fuga verso l'officina, il solaio, per liberare le storie, le parole,  le immagini, imprigionate nel nastro.
Il "vizio di leggere" non sopporta il cemento delle parole,l'accelerazione del sito che si rinnova strappandoti il fiato per scorrerlo, leggerlo (?. Il mito della velocita',  l'immagine che fa della sua perfezione stilistica la cifra. Se li cercate qui, temiamo che perderete tempo.
Lenti, sporchi, saremo. In attesa che la rivoluzione digitale si presenti in redazione, e ci venga a chiedere ragione dei nostri nastri, "rottamiamoli, il futuro e' una memoria pulita", proveremo a costruire un solaio letterario.
Nastri lavorati, semilavorati, grezzi. Storie, scrittori, libri. A volte ancora da cucire per la televisione, nastri  dimenticati, travolti dal tempo accelerato, dallo spazio chirurgico  della rubrica letteraria della domenica.
Un solaio multimediale, rifugio e ponte per gli inguaribili dannati dal vizio di leggere. Con un ponte, sempre aperto, verso i "viziati": la pagina Facebook. Si chiama come il sito, "Billy - Il vizio di leggere", è la nostra biblioteca multimediale, dove possiamo condividere filmati, commenti, proposte di lettura... Per un profilo "viziato". 

 

a cura di Caterina Doglio e Bruno Luverà

Saturday, 08 October 2011Aggiornato:Saturday, 08 October 2011, 12:26