13/11/2019

[an error occurred while processing this directive]

Diecimila studenti dal Papa

Di ambiente ha parlato Benedetto XVI stamattina che ha incontrato scolari, insegnati e genitori in udienza in Vaticano, alla vigilia dell'anniversario della proclamazione di San Francesco D'Assisi a patrono dei cultori dell'Ecologia.

Diecimila studenti dal Papa

Benedetto XVI

CITTA’ DEL VATICANO - "Non c'è futuro buono per l'umanità sulla terra se non ci educhiamo tutti a uno stile di vita più responsabile nei confronti del creato. E questo stile di vita si impara prima di tutto in famiglia e nella scuola". Lo ha detto il Papa a circa 10.000 ragazzi della fondazione Sorella Natura, in udienza in Vaticano alla vigilia dell'anniversario della proclamazione di San Francesco D'Assisi a patrono dei cultori della ecologia.

L’INCONTRO CON IL PREMIER LIBICO. Benedetto XVI ha ricevuto in udienza al palazzo apostolico il premier libanese Najib Mikati, con il quale è rimasto a colloquio privato per circa venti minuti. Tra i motivi della visita di Mikati, confermato dal seguito del premier, quello di rinnovare l'invito a visitare il Libano già fatto al Papa dal presidente della Repubblica Michel Suleiman nell'udienza in Vaticano dello scorso 24 febbraio.

PAPA SULLA SIRIA: RISPETTO DIRITTI E GIUSTIZIA. Nei "cordiali colloqui" che Benedetto XVI, e poi anche il cardinale segretario di Stato Tarcisio Bertone, hanno avuto in Vaticano con il premier libanese Najib Mikati è stata toccata anche "la delicata situazione in Siria". "Al riguardo - fa sapere la sala stampa vaticana - si è sottolineata l'urgenza che tutti s’impegnino per una convivenza pacifica, fondata sulla giustizia, sulla riconciliazione e sul rispetto della dignità della persona e dei suoi diritti inalienabili".

lunedì, 28 novembre 2011