22/10/2021

[an error occurred while processing this directive]

Bergamo insolita e segreta

Tra cavalieri misteriosi, coccodrilli penzolanti, ghigliottina e rifugi antiaerei, oltre 120 luoghi sconosciuti da non perdere.

Bergamo insolita e segreta

Emanuele Roncalli

BERGAMO - Vivere nella Città dei Mille e scoprire altrettanti segreti storici e architettonici nascosti. Un percorso inedito per i bergamaschi, che pensano di conoscere bene Bergamo, ed una guida per coloro che vorrebbero scoprire un volto più intrigante e nascosto della città. 

L'AUTORE - Emanuele Roncalli  giornalista de L’Eco di Bergamo, ha scritto il volume per le edizioni Jonglez, casa editrice internazionale specializzata in guide ai luoghi più segreti di numerose città del mondo. Lontano dalla folla e dai cliché abituali, Bergamo conserva tesori nascosti che rivela solo agli abitanti più curiosi e ai viaggiatori che scelgono di abbandonare i sentieri più battuti. Qualche esempio? «Piazza Vecchia è in assoluto il luogo più battuto da visitatori e turisti, ma anche dai bergamaschi per la passeggiata domenicale. Eppure qui – come racconto nel libro – si nasconde una ventina di particolari insoliti e segreti che nessuna altra guida ha mai raccontato. Uno in particolare mi ha affascinato». Ovvero? «La scultura di un uomo barbuto che si scorge nella parete esterna dell’abside principale della basilica di Santa Maria Maggiore. Ponenedosi all’altezza del numero civico 2B di Piazza Reginaldo Giuliani e guardando il centro dell’abside, in alto, si nota un piccolo tondo fra due monofore, nel quale spicca un altorilievo raffigurante il volto di un uomo barbuto, accanto a una scritta illeggibile. Ebbene, secondo la tradizione il ritratto sarebbe quello di un certo Magister Fredo o Frodo, progettista e architetto, il costruttore insomma della basilica. Ma nella guida avanzo anche altre ipotesi». Roncalli fa conoscere il giocoliere del cimitero, il frigorifero naturale unico in Europa, gli enigmatici simboli, i tagli sui muri, le sigle sui palazzi, i ritratti delle facciate delle case, la fontana dove si lavavano i neonati, lo stemma con un bimbo divorato dal serpente.

ECCO ALCUNI LUOGHI SEGRETI - Seguendo le indicazioni ei Emanuele Roncalli possiamo scoprire il sarcofago di un cavaliere misterioso, le maschere mortuarie dei camerieri a servizio dei nobili, la spada nella roccia, o a sperimentare la pietra che guarisce il mal di schiena, ad imbattersi in un coccodrillo penzolante dalla navata di una chiesa, il palazzo del postino del papa, l’opera di uno dei dieci migliori street artist al mondo e un rifugio antiaereo sotto una pasticceria. Emanuele Roncalli vi invita anche a risolvere i rebus nei quadri del Cinquecento, vi porta a vedere uno scheletro conservato nell'armadio di un’osteria, un uomo imprigionato nella roccia, l’osso di una balena in una chiesa. Per chi ama il brivido, l’autore propone un viaggio notturno da thriller, fra porte dei morti e la ghigliottina di un santuario.




lunedì, 23 agosto 2021