22/07/2017

Una vita in mezzo ai soldi

Quello del croupier è un mestiere redditizio. Per stare al tavolo verde in Italia si guadagnano tremila euro al mese, stesse cifre in Europa. A farlo su una nave 2000 euro più vitto e alloggio.

Una vita in mezzo ai soldi

Casino

ROMA - Rien ne va plus, ma non per il croupier. Stare al tavolo verde è infatti assai redditizio. Lo dimostrano i dati sui guadagni che tornano a far notizia ora che il contratto dei croupier è in fase di rinegoziazione: lavorando in Italia si guadagnano almeno 3mila euro al mese, più le mance, in Svizzera 4500 franchi svizzeri (più mance anche in questo caso) mentre un croupier francese raggiunge i 1800 euro (più mance). In Gran Bretagna un croupier guadagna - mance a parte - almeno 1500 sterline. Sullo stesso livello economico dei francesi (1800 euro più mance, come detto) i croupier belgi, mentre greci e maltesi incassano 1200 euro più e mance. Bene per i marocchini (1600 più mance) e per gli spagnoli (1400 più mance). I ragazzi che lavorano sule navi da crociera, infine, guadagnano mensilmente circa 2000 euro, compreso vitto e alloggio.

A.A.A CERCANSI CROUPIER. Se in Nevada il mercato dell'impiego nel gioco è in crisi, l'Europa sorride. Di conseguenza si cercano croupiers, professione che vanta un ricco mercato. Tra il 1990 e oggi sono stati aperti in tutto il mondo almeno altri 160 Casinò. In Italia la situazione è diversa. Ma se dovesse sbloccarsi il decreto Brambilla che chiede l'istituzione di altre case da gioco nel nostro paese  - oltre alle 4 esistenti - gli esperti prevedono possibilità di impiego per 10.000 persone, senza considerare l'indotto. "Crediamo che prima o poi questa legge sarà approvata, lo Stato deve garantire un mercato prima che siano gli stranieri a prenderselo. Chiediamo di riconoscere la nostra professione senza nascondersi dietro falsi moralismi sui Casinò". A parlare è Stefano Melani, del Centro Formazione Croupiers.

giovedì, 30 settembre 2010