14/12/2017

Storie in musica per l'integrazione

A Tg1/Fa' la cosa giusta un viaggio musicale come incontro tra migranti e la città che li ospita. Milano la prima tappa di questo format eseguito dai Cameristi della Scala con la cantante lirica albanese Dorela Cela. L'appuntamento martedì 16 luglio. Rubrica a cura di Giovanna Rossiello.

Storie in musica per l'integrazione

Fa' la cosa giusta

ROMA - A Gratosoglio, periferia di Milano, molte le tensioni sociali. In un territorio dove non mancano episodi di microcriminalità è stato creato un centro di accoglienza per immigrati non visto di buon occhio dagli abitantidel quartiere . Eppure in questa realta' c'e' chi, a prezzo di enormi sacrifici, separandosi dalla propria famiglia , e' riuscito ad integrarsi e a garantire un futuro per se' e per la propria famiglia. Alcuni volontari, consapevoli del problema di comunicazione tra gli ospiti del centro di accoglienza e il quartiere , hanno proposto una specie di zona neutra , dove la comunicazione avviene attraverso il linguaggio universale della musica . Un dialogo comune che puo' essere un segno di speranza.Qui è nato "storie in musica " un viaggio musicale come incontro tra migranti e la città che li ospita. Milano la prima tappa di questo format musicale eseguito dai Cameristi della Scala . A Gratosoglio si sono esibiti 12 maestri della Scala con la cantante lirica albaese Dorela Cela. Lo scopo è far sedere accanto immigrati e le persone di quartiere , farli emozionare insieme attraverso i capolavori della musica, senza limiti di spazio e tempo. L'esperimento continuerà in altre città. A Palazzolo dall'Oglio con l'impegno della comunità shalom diretta da suor Rosalina nascerà un asilo nido intitolato a Giuseppe De Carli , vaticanista del tg1 scomparso da poco e mai dimenticato.

lunedì, 15 luglio 2013