19/10/2017

Tragedia familiare, 4 morti

Un uomo ha sparato a moglie, suocera e figlia e poi si è ucciso. Prima di spararsi ha chiamato i carabinieri. Pare fosse depresso per la perdita del lavoro.

Tragedia familiare, 4 morti

ambulanza

TORINO - Una lite in famiglia che sfocia in tre omicidi e un suicidio. E' successo poco dopo le 13, alle porte di Torino, in un appartamento di Corso Francia 226, a Collegno. Daniele Garattini, 56 anni, al culmine di una lite, ha sparato con una 7,65 alla moglie Letizia Maggio, 54 anni, alla suocera 84enne Daria Maccari, e alla figlia Giulia Garattini, di 21 anni. Moglie e suocera sono morte sul colpo, mentre la giovane 21enne e' stata trasporata in ospedale, ma da subito le sue condizioni sono apparse critiche, e non ce l'ha fatta. La prima ad essere raggiunta da colpi di arma da fuoco e' stata la suocera in soggiorno, poi le altre due donne in cucina. Dopo aver compiuto il folle gesto, l'uomo, ex rappresentante in commercio, si e' rivolto l'arma al petto. Anch'egli e' deceduto, ma non subito. Ha fatto ancora in tempo ad allertare i Carabinieri del suo raptus omicida. Ancora oscuro il movente dell'omicidio-suicidio. Secondo le prime testimonianze l'uomo era caduto in depressione, perche' recentemente aveva perso il lavoro.martedì, 31 dicembre 2013