02/12/2020

[an error occurred while processing this directive]

Monti alla Cnn: "L'Europa non può abbandonare la Grecia"

Il capo del governo intervistato dalla tv americana, che lo definisce "potenziale salvatore dell'Europa". Il ministro delle finanze tedesco Schauble: "Atene ha bisogno dell'austerità, non può più andare avanti dicendo 'ci arrangeremo'".

Monti alla Cnn: "L'Europa non può abbandonare la Grecia"

Mario Monti

NEW YORK - "L'Europa non può abbandonare la Grecia": lo dichiara il capo del governo, Mario Monti, in una intervista al canale statunitense Cnn. Durante il programma GpsGlobal Public Square, Monti è stato definito "il potenziale salvatore dell'Europa che sta crollando a pezzi". Secondo il giornalista che lo ha intervistato, Fareed zakaria, il premier, che si trova negli Stati Uniti per il vertice della Nato a Chicago, "sta provando a fare riforme in Italia, rendere sicuri i mercati e far contenti i tedeschi; se avrà successo, farà strada ad altri Paesi per uscire dalla crisi".

"I GRECI VOGLIONO RESTARE". "Penso che i greci vogliano restare nell'euro, non tutti sono pronti a fare ciò che è necessario per restarvi, ma credo che con l'avvicinarsi delle elezioni del 17 giugno un sentimento che restare nell'euro sia una cosa cruciale concentrerà le menti e i programmi politici verso tale obiettivo", ha detto Monti alla Cnn. "L'Europa non può abbandonare o ridurre gli standard necessari alla Grecia per restare nell'euro per aiutare questo Paese, ma si troverà un equilibrio; qualsiasi cosa si ottenga con la Grecia e questa situazione molto difficile, ciò non permetterà all'Europa e all'Eurozona di respirare, a meno che non si decida su una nuova e più sostanziale agenda per la crescita per accompagnare il consolidamento fiscale", ha aggiunto.

"SERVE DISCIPLINA FISCALE". "Non mi piace parlare di austerity, ma di disciplina fiscale che, alla fine, può arrivare all'austerità se non accompagnata da altre politiche; la disciplina fiscale credo debba rimanere, l'Italia ha fatto grandi sforzi verso tale disciplina ed oggi è il paese dell'Unione Europea che raggiungerà un equilibrio strutturale nel budget prima dell'anno prossimo, o un leggero surplus", ha spiegato il capo del governo. Proprio di austerità aveva già parlato ieri il ministro delle Finanze tedesco Schauble, chiedendo ad Atene "riforme strutturali", perché "non si può più andare avanti dicendo 'ci arrangeremo'".

domenica, 20 maggio 2012