21/07/2019

[an error occurred while processing this directive]

Nigeria, dieci anni di scontri tra cristiani e musulmani

Negli ultimi dieci anni la Nigeria è stata teatro di diversi episodi di violenze interreligiose ed etniche che hanno insanguinato il Paese. Ecco i principali:

Nigeria, dieci anni di scontri tra cristiani e musulmani

Una chiesa cattolica in Nigeria

MARZO 2010. Almeno 500 morti nell'ennesimo massacro nello Stato di Plateau: pastori nomadi di religione musulmana dell'etnia Fulani lanciano un attacco contro i villaggi di Dogo Nahawa, Ratsat e Zot abitati in prevalenza da contadini di religione cristiana ed etnia Berom.

GENNAIO 2010. Almeno 464 vittime, in gran parte islamici, a Jos in scontri tra cristiani e musulmani. Lo riferiscono fonti della moschea e Human Rights Watch, mentre la polizia parla di meno di 35 morti e 40 feriti. La polizia impone il coprifuoco totale. 

DICEMBRE 2009. Almeno 40 morti in scontri tra forze dell'ordine e membri di una setta islamica armati di machete a Bauchi. 

LUGLIO 2009. E' di oltre 700 morti il bilancio di cinque giorni di combattimenti tra esercito e integralisti islamici Boko Haram, che vogliono estendere la sharia a tutta la Nigeria. Viene ucciso lo stesso capo dei Boko Haram, Mohammed Yusuf. 

FEBBRAIO 2009. Il coprifuoco è imposto nella città di Bauchi (nord-est) dopo che 11 persone vengono uccise, 28 gravemente ferite e numerose case, chiese e moschee distrutte. 

NOVEMBRE 2008. A Jos attacchi tra gruppi di musulmani e cristiani, innescati da elezioni locali contestate, provocano almeno 700 morti.

FEBBRAIO 2006. Almeno 157 vittime in scontri tra cristiani e musulmani scoppiati in seguito alla pubblicazione in Danimarca di vignette satiriche sul profeta Maometto. 

MAGGIO 2004. Centinaia di persone, per la maggior parte musulmani fulani (pastori nomadi), uccise da gruppi armati di cristiani tarok (un'etnia di agricoltori stanziali) nella citta' di Yelwa (Nigeria centrale). Attacchi analoghi a Kano (nel nord) provocano 500-600 vittime, in maggioranza cristiane.

NOVEMBRE 2002. Almeno 216 persone uccise in scontri a Kaduna, mentre in Nigeria è in corso Miss Mondo, dopo la pubblicazione di un articolo giudicato 'blasfemo', in cui si afferma che Maometto avrebbe potuto innamorarsi di una delle concorrenti.

SETTEMBRE 2001. Scontri tra cristiani e musulmani nella città di Jos (centro della Nigeria), con chiese e moschee incendiate, almeno mille morti (stime dello Stato di Plateau). 

2000. Migliaia di vittime nel nord in scontri tra cristiani e animisti da una parte, contrari alla sharia (legge islamica), e musulmani che volevano applicarla nello Stato di Kaduna.




domenica, 26 dicembre 2010