14/12/2017

Alan Parsons Live Project al Centrale Live-Foro Italico

Il 23 luglio sarà a Roma uno dei geni indiscussi della musica mondiale, passato alla storia come l'ingegnere del suono del bestseller floydiano The dark side of the Mood.

Alan Parsons Live Project al Centrale Live-Foro Italico

Alan Parsons

ROMA - Alan Parsons ha segnato la storia della musica europea dell'ultimo ventennio e torna dopo diversi anni in Italia, per regalarci l'opportunità di riascoltare tutti i suoi più grandi successi. Farà tappa proprio a luglio nelle più grandi città italiane, con “The Greatest Hits Tour” un concerto straordinario, nel quale ripropone tutti i suoi grandi successi dagli gli storici "Time", "Eye in the sky" e "Psychobabble”, a quelli più recenti, nel suo ultimo album A Valid Path uscito nel 2004. Brani esemplari di un progetto intramontabile che è stato in grado di unire arrangiamenti classici alla tecnologia musicale più aggressiva ed avanzata, in un unico e inconfondibile marchio di fabbrica.

LA FAMA  - Nel 1975 incontra Eric Woolfson che, non soltanto diviene suo manager, ma anche coautore e voce dei lavori di Alan, dando così vita ciò che divenne poi noto col nome di “The Alan Parsons Project” (APP). L’album di debutto della APP è Tales Of Mystery And Imagination basato sulle opere di Edgar Allan Poe e che apre la porta alla scritturazione con l’etichetta “Artista” di Clive Davis e a una serie di album di successo quali I Robot (1977), Pyramid (1978), The Turn of a Friendly Card (1980), Eye in the Sky (1982), Ammonia Avenue (1984), Vulture Culture (1985), Stereotomy (1986) and Gaudi (1987). Nel 1990 si concedono una breve escursione nel mondo del musical teatrale con Freudiana. Lo show si tiene per oltre un anno nello storico Teatro An Der Wien di Vienna. Poi le strade di Eric e Alan si separarono. Eric sceglie di votare la sua carriera al musical teatrale, mentre Parsons sente il bisogno di esibirsi dal vivo e di continuare a realizzare ambiziosi progetti nel rock sinfonico. Con alcuni dei suoi collaboratori di lunga data, il chitarrista Ian Bairnson, il batterista Stuart Elliott e l’arrangiatore Andrew Powell, Alan Parsons realizza Try Anything Once nel 1994, On Air nel 1996 e The Time Machine nel 1999. Nel mentre la prima incarnazione di "The Alan Parsons Live Project " inizia a girare i palchi del mondo intero, accolto da un pubblico entusiasta e registrando ovunque il tutto esaurito.

GLI ARTISTI CHE LO SEGUONO - L’attuale formazione live è composta da Alan - voce, chitarra acustica e tastiere - P.J. Olsson – voce - Manny Foccarazzo – tastiere - Guy Erez – basso - Alastair Greene – chitarra - Danny Thompson -batteria e Todd Cooper – sassofono, percussioni e voce.domenica, 21 luglio 2013