22/09/2014

Italia-Danimarca, questa sera la sfida a San Siro

Allo stadio Meazza di Milano questa sera alle 20.45 (diretta su Rai Uno) il match tra gli azzurri di Prandelli e la Danimarca. Partita valida per le qualificazioni ai Mondiali del Brasile 2014 (girone B). Gigi Buffon ancora incerto per il match per un affaticamento all'adduttore sinistro.

Italia-Danimarca, questa sera la sfida a San Siro

Balotelli

MILANO – Tutto pronto a San Siro per la partita di stasera valida per le qualificazioni ai mondiali di Brasile 2014 tra Italia e Danimarca. Il calcio d'inizio è previsto alle ore 20.45 con diretta su Rai Uno. Dopo la vittoria di venerdì per 3-1 contro l'Armenia, gli Azzurri di Cesare Prandelli cercano il bis con i danesi. Ancora incerta la presenza di Gigi Buffon per un affaticamento all’adduttore sinistro. Enrico Castellacci, medico della Nazionale, ai microfoni della Rai ha detto che il portiere della Nazionale “ha svolto un buon allenamento, ma per il suo utilizzo nella partita contro la Danimarca si deciderà questa mattina in base a quelle che saranno le sue sensazioni”. "Oggi (Ieri, ndr) l'abbiamo testato e ha dimostrato che può allenarsi bene, il muscolo però è delicato e valuteremo domani mattina a freddo. In base alle sue sensazioni - conclude - sarà Gigi a dire al mister se se la sente di giocare o meno". Ieri in conferenza stampa il ct Prandelli ha detto che "Buffon vuole giocare, ma verrà valutato nell'ultimo allenamento”. Sulla gara di oggi ha aggiunto: "Dobbiamo interpretare bene questa gara. La Danimarca ha una buona organizzazione e ritmo di gara. Pressano alti gli avversari e abbiamo preparato la partita contro questa squadra. Non voglio dare alcun vantaggio e non dirò come ci muoveremo. Voglio solo i tre punti".

BALOTELLI SI E' ALLENATO MOLTO BENE. Il ct ha poi fatto il punto su Balotelli, il più acclamato di tutti alla stazione di Milano. "Balotelli deve pensare solo a fare il lavoro e il compito tattico che gli daremo. Nessun consiglio o suggerimento particolare, se non di natura tecnica e tattica", ha detto Prandelli. "Poco concentrato? Mi sembra invece che si sia allenato molo bene, anzi non pensavo potesse farlo per quello che ha avuto qualche giorno fa", ha aggiunto il commissario tecnico a proposito dell'attaccante del City. Prandelli evita di entrare nel merito della polemica di Juve-Napoli. "I giocatori sono tutti concentrati su questa partita. Non ci interessa, sono cose che riguardano tifosi e giornalisti", ha detto l'allenatore della Nazionale. "Io ora penso solo a fare tre punti domani, mi auguro che tutti abbiano la concentrazione su questa partita. L'ultima volta che abbiamo parlato dei club a Genova, poi abbiamo perso contro gli Stati Uniti. Per cui non parlerò più di cose che non riguardano la Nazionale".

33MILA BIGLIETTI VENDUTI. Sono già 33.000 i biglietti finora distribuiti: 24mila sono stati venduti ai botteghini, 4.500 sono stati assegnati ai tifosi danesi attesi al Meazza, mentre altri 4.500 biglietti omaggio sono stati assegnati ai giovani delle scuole calcio milanesi).

12ESIMA SFIDA TRA ITALIA E DANIMARCA. Le due Nazionali si sfidano per la 12esima volta nella loro storia: il bilancio è di 7 successi azzurri, 3 danesi e un solo pareggio, lo 0-0 del 14 giugno 2004 a Guimaraes nella gara d'esordio dell'Italia alla fase finale degli Europei 2004 in Portogallo. Resta quello, senza dubbio, il confronto diretto che scatenò più polemiche. Al termine della partita le telecamere scovarono uno sputo di Francesco Totti al danese Christian Poulsen: il gesto costò tre giornate di squalifica al capitano della Roma e per lui il torneo finì lì. L'Italia, all'epoca allenata da Giovanni Trapattoni, pareggiò anche la gara successiva contro la Svezia (1-1 con reti di Cassano e Ibrahimovic) e vinse inutilmente per 2-1 la terza partita del girone contro la Bulgaria: il celebre biscotto tra Svezia e Danimarca (che pareggiarono 2-2) sancì l'eliminazione degli azzurri. Da quel giorno Italia e Danimarca non si sono più affrontate. L'ultimo successo della Nazionale azzurra risale al 27 marzo 1999 a Copenaghen, in un match valido per le qualificazioni agli Europei 2000: finì 2-1 con gol firmati da Filippo Inzaghi e Antonio Conte. Il pari momentaneo dei danesi portò la firma di Sand. La Danimarca ha vinto l'ultima sfida giocata in Italia: l'8 settembre 1999 Jorgensen, Wieghorst e Schyonberg firmarono le reti del 3-2, mentre agli azzurri di Dino Zoff non bastarono i gol di Fuser e Vieri. L'Italia torna a giocare a San Siro a cinque anni di distanza dall'ultima volta: l'8 settembre 2007, in una sfida valida per le qualificazioni agli Europei 2008, la squadra di Roberto Donadoni pareggiò 0-0 contro la Francia. Nelle ultime sette apparizioni allo stadio Meazza, la Nazionale azzurra ha segnato 14 gol subendone solo uno, quello di Abreu nel match amichevole terminato 1-1 contro l'Uruguay.

martedì, 16 ottobre 2012