27/06/2017

Assalto a furgone polizia: sparatoria, evade detenuto

Morto uno dei banditi che hanno partecipato all'evasione del detenuto: è il fratello del detenuto evaso. Il commando armato ha assaltato un mezzo della polizia penitenziaria a Gallarate, vicino al Tribunale dove era in programma un'udienza e ha liberato il detenuto albanese. Ferite due persone.

Assalto a furgone polizia: 
sparatoria, evade detenuto

polizia penitenziaria

VARESE - Un furgone della polizia penitenziaria è stato preso d'assalto da un commando composto da almeno tre uomini armati che è riuscito a far fuggire un detenuto italiano che doveva essere riaccompagnato nel carcere di Busto Arsizio dopo aver partecipato ad un'udienza. E' accaduto intorno alle ore 15 in viale Milano a Gallarate (Varese), poco distante dal locale tribunale, dove l'evaso, già condannato all'ergastolo per un omicidio, aveva partecipato ad un'udienza per assegni falsi. Secondo una prima ricostruzione, nel corso del blitz i malviventi avrebbero esploso diversi colpi di arma da fuoco e un agente sarebbe rimasto lievemente ferito. Il commando si sarebbe dileguato insieme con l'evaso a bordo di un'auto. In tutta la provincia di Varese è scattata un'immediata caccia all'uomo che vede impegnati tutti i corpi delle forze dell'ordine.


MORTO UN ASSALITORE. Uno dei banditi che hanno partecipato all'evasione del detenuto è morto: il suo corpo è stato scaricato da un'auto davanti all'ospedale di Magenta, nel milanese. Si tratta del fratello del detenuto evaso, Antonino Cutrì. L'uomo è stato colpito da pallottole durante la sparatoria.lunedì, 03 febbraio 2014