17/10/2017

Premio Campiello, vittoria postuma per Ugo Riccarelli

Il premio della 51/ma edizione a "L'amore graffia il mondo" (Mondadori), romanzo di Ugo Riccarelli, morto il 21 luglio scorso. Il libro ha ottenuto 102 voti sui 289 arrivati dalla Giuria Popolare dei Trecento Lettori anonimi.

Premio Campiello, vittoria postuma
per Ugo Riccarelli

Ugo Riccarelli

VENEZIA - E' 'L'amore graffia il mondo' (Mondadori), romanzo dello scomparso Ugo Riccarelli, il supervincitore della 51/ma edizione del Premio Campiello. Lo scrittore, morto il 21 luglio scorso, ha avuto 102 voti dei 289 arrivati dalla Giuria Popolare dei Trecento Lettori anonimi.

GLI ALTRI SUL PODIO. Al secondo posto Fabio Stassi, in testa alla cinquina con 'L'ultimo ballo di Charlot' (Sellerio), che ha avuto 83 voti seguito da Giovanni Cocco con 'La caduta' (Nutrimenti), 47 voti, Beatrice Masini con 'Tentativi di botanica degli affetti' (Bompiani), con 36 voti. All'ultimo posto Valerio Magrelli con 'Geologia di un padre' (Einaudi), 21 voti.

LA GIURIA. Della giuria popolare dei Trecento Lettori Anonimi hanno votato in 289. Tra i personaggi famosi: l'onorevole Giorgia Meloni, il giornalista Nicola Porro, l'imprenditore Gaetano Marzotto, gli attori Ottavia Piccolo e David Ottolenghi (Giole Dix), il presentatore Fabio Canino, il comico Flavio Oreglio.


Redazione onlinesabato, 07 settembre 2013