28/02/2020

[an error occurred while processing this directive]

Iraq: attentato suicida contro moschea, almeno 29 morti

Ferite 35 persone, nell’attacco nel quartiere occidentale di Al-Ghazaliyah della capitale. E' il tempio dell’imam noto per i sermoni contro gli estremisti.

Iraq: attentato suicida contro moschea, almeno 29 morti

Iraq

BAGHDAD - Almeno 29 persone sono morte in un attentato contro una moschea a Baghdad. L'esplosione, che ha provocato anche il ferimento di 35 persone, fra cui dei bambini, è avvenuto in una moschea sunnita a ovest della capitale irachena. Fra le vittime anche un deputato della provincia sunnita di Al Anbar, Khaled al Fahdawi. Secondo le fonti, un kamikaze si è introdotto nella moschea di Oum al-Qura, nel quartiere al-Ghazaliyah e si è fatto esplodere. L'attentato, che arriva pochi giorni prima della fine del Ramadan - i festeggiamenti sono previsti martedì o mercoledì prossimo - ha colpito una moschea diretta da un alto religioso noto per i suoi impetuosi sermoni contro gli estremisti, Ahmed Abdel Ghafour.

35 MORTI NEL PAESE. Complessivamente, in Iraq sono morte oggi almeno 35 persone in diversi episodi di violenza. Lo scorso 15 agosto, una serie di attacchi (attentati suicidi, bombe e scontri a fuoco) in 18 città del Paese avevano fatto registrare 74 morti e oltre 300 feriti. Un bilancio che ha fatto classificare la giornata come la più sanguinosa dal 2010 per il Paese. In luglio invece le violenze hanno provocato la morte di ben 259 persone, secondo le statistiche governative. La cifra di 29 vittime è stata fornita da un responsabile del ministero della Difesa correggendo al rialzo un precedente bilancio.domenica, 28 agosto 2011