25/09/2021

[an error occurred while processing this directive]

Giornata mondiale dei diritti umani

"L'Italia rinnova il fermo sostegno al diritto internazionale" così il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano nel messaggio al Presidente della Camera in occasione dell'Assemblea parlamentare consultiva della Corte penale internazionale in corso a Montecitorio.

Giornata mondiale dei diritti umani

Giornata mondiale dei diritti umani

ROMA - Molta strada è stata fatta, ma molta ne resta ancora da fare sul piano della piena effettività del diritto penale internazionale". Lo ha detto il presidente della Camera Gianfranco Fini in occasione dell'intervento introduttivo alla VII sessione dell'Assemblea parlamentare consultiva per la Corte penale internazionale, riunita oggi e domani presso l'Aula dei Gruppi Parlamentari. Fini ricorda come "Nei dieci anni trascorsi dalla sua fondazione, la Corte penale internazionale ha notevolmente consolidato le sue strutture e la sua giurisprudenza". Ne è prova il fatto che "il numero degli Stati aderenti è raddoppiato, passando dai sessanta, che rappresentavano il requisito minimo per l'entrata in vigore, agli attuali centoventuno". Il presidente della Camera afferma che oggi, in occasione della Giornata mondiale dei Diritti dell'Uomo, "Roma torna ad essere la capitale della coscienza giuridica, come lo fu nei mesi di giugno e luglio del 1998 quando si svolse, presso la Fao, la Conferenza diplomatica delle Nazioni Unite che adottò l'atto costitutivo della Corte penale internazionale". Infine, per quanto concerne le azioni adottate dall'Italia in questo campo, Fini dichiara: "Occorre dare atto al Parlamento e al Governo, per il tramite del Ministro della Giustizia, dell'importante risultato conseguito la scorsa settimana con l'approvazione definitiva della legge che disciplina, in modo dettagliato, le modalità di cooperazione tra la nostra magistratura e la Corte penale internazionale".lunedì, 10 dicembre 2012