29/03/2017

I pazienti e la comunicazione digitale

Il Politecnico di Milano e l'Università La Sapienza di Roma insieme per insegnare a 30 associazioni di pazienti come comunicare con le tecnologie digitali.

I pazienti e la comunicazione digitale

you social

ROMA - I social media sono sempre più presenti nella vita di tutti, sempre più importanti per la vita di ognuno. Diventati ormai fondamentali in medicina per la ricerca e la condivisione di informazioni sanitarie. La conferma arriva anche dall’ultimo rapporto del Censis 2015 sulla situazione sociale del Paese: quattro italiani su dieci vanno a caccia di malattie da associare ai propri malesseri sul web. Ed è così che termini come "Medicine 2.0" e "Health 2.0" sono diventati di uso comune e utilizzati per indicare l'applicazione delle nuove tecnologie offerte dal web in ambito medico, sanitario e per i pazienti.

WEB 2.0 E LA MEDICINA - Grazie alla Digital Health, che comprende l'uso dei nuovi media sociali, delle App e delle nuove tecnologie, oggi è già possibile il monitoraggio a distanza dei pazienti tramite smartphone e tablet. Questi device non sono semplici dispositivi telefonici ma dei veri e propri computer, con enormi potenzialità che possono essere sfruttate in ambito medico sanitario. Non solo per informare i cittadini, ma anche per aiutare i pazienti a gestire meglio la propria malattia o fornire loro servizi basati sulla geolocalizzazione (dove cioè trovare Asl, farmacie, ospedali, strutture sanitarie per specifiche patologie che siano le più vicine a noi), ma soprattutto per attivare programmi di promozione della salute.

I PAZIENTI E I SOCIAL MEDIA - Per conoscere le potenzialità dei social network e per migliorare la comunicazione digitale, il Politecnico di Milano e l'Università La Sapienza di Roma hanno organizzato un corso di formazione dedicato alle associazioni di pazienti. Coordinato dal Prof. Andrea Boaretto, docente di marketing multicanale al Politecnico di Milano, il corso prevede lezioni frontali, case-study e laboratori interattivi nei quali le associazioni dei pazienti dovranno sviluppare strategie di comunicazione attraverso i social media. Digital reputation e social presence, individuazione di influencer online, definizione di strategie di comunicazione che sfruttino al meglio le tecnologie digitali. Sono infatti alcuni dei temi che sono affrontati dal corso "Volere non basta. You Social!" che la Fondazione MSD ha promosso per favorire e sostenere il processo di empowerment dei pazienti e delle loro associazioni. L'epoca della salute 2.0 è già iniziata ed è utile imparare ad usarla al meglio per il bene di tutti!





sabato, 30 maggio 2015