18/10/2019

[an error occurred while processing this directive]

Cinema, film vietati ai minori di 10 anni

Il disegno di legge Bondi sul finanziamento alla "settima arte" introduce nuove regole per i minori con novità sui divieti nelle sale.

Cinema, film vietati ai minori di 10 anni

Il ministro Sandro Bondi

ROMA - Novità in arrivo nelle sale cimematografiche. Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera a un disegno di legge, fortemente voluto dal ministro per i Beni culurali Sandro Bondi, che introduce oltre quelle già disciplinate dalla legge vigente (14 e 18 anni), la soglia dei 10 anni di età per il nulla osta alla visione di film.

TUTELA DEI MINORI. Scopo del divieto è  "una tutela più puntuale ed efficiente della sensibilità dei minori di età infantile e preadolescenziale, ampliando al contempo, con una maggiore articolazione, la platea di film la cui visione altrimenti risulterebbe limitata ai maggiori di 14 anni".

I FINANZIAMENTI. Per il resto il ddl ottimizza il sistema di finanziamento al cinema apportando modifiche "che si sono dimostrate necessarie soprattutto in relazione alla qualità dei prodotti cinematografici". In pratica, il testo contiene il rinnovo del tax credit per il cinema nel triennio 2011-2013.

OPERE PRIME. Quanto all'intervento dello Stato, il provvedimento impone che sia focalizzato, a partire dal 2011, sulle opere prime e seconde, i cortometraggi e i documentari, mentre nel settore della promozione verranno concessi fondi ai soli enti ed eventi "con rilevanza internazionale o nazionale". Sul testo verrà anche chiesto il parere della Conferenza Stato-Regioni.

venerdì, 30 luglio 2010