11/12/2017

Tornatore trionfa ai David: miglior film e regia

Sei statuette per La migliore offerta, quattro per Diaz. Buy e Mastrandrea migliori attori. I premi dell'edizione 2012-2013 dei David di Donatello.

Tornatore trionfa ai David: miglior film e regia

Giuseppe Tornatore

ROMA - Il thriller del premio Oscar Giuseppe Tornatore sbanca ai David di Donatello 2012-2013, consegnati ieri sera al Teatro 5 della Dear, conquistando sei statuette tra cui le più importanti (miglior film e regia). 'Diaz' di Daniele Vicari, che aveva 13 candidature come Tornatore, si accontenta di quattro statuette tecniche. Tre David vanno poi a 'Reality' di Matteo Garrone: fotografia, truccatore a acconciatura.

GLI ALTRI PREMI. 'Viva libertà' di Roberto Andò ottiene due David, ma molto importanti quello per sceneggiatura e quello come miglior attore non protagonista (Valerio Mastandrea). Ed è proprio quest'ultimo a stravincere ottenendo anche il David come miglior attore per 'Gli equilibristi'. A Margherita Buy, infine, il David come attrice protagonista di 'Viaggio sola' di Maria sole Tognazzi. Regista esordiente Leonardo di Costanzo per 'L'intervallo' e Maja Sansa attrice non protagonista per 'La bella addormentata' di Bellocchio.

FILM STRANIERI, VINCONO HANEKE E TARANTINO. 'Django Unchained' di Quentin Tarantino vince il David di Donatello come miglior film straniero. Tra gli altri in lizza c'erano 'Argo' di Ben Affleck; 'Il lato positivo' di David O. Russell; 'Lincoln' di Steven Spielberg; 'Vita di Pi' di Ang Lee. 'Amour' di Haneke vince il David di Donatello come miglior film dell'Unione europea. Tra i candidati anche '007 Skyfall' di Sam Mendes; 'Anna Karenina' di Joe Wright; 'Quartet' di Dustin Hoffman; 'Un sapore di ruggine e ossa' di Jacques Audiard.
venerdì, 14 giugno 2013