vai alla Home Page del Tg1

Persone

  • Tg1 Focus Persone del 15 giugno 2010

    MARCELLO VENEZIANI: IL MIO INQUIETO AMORE PER LA TRADIZIONE

    Considera se stesso un'anomalia nel panorama della cultura italiana e imputa la sua "irregolarita'" a quattro ragioni: e' mancino, meridionale e cultore di filosofia, ha fatto "scelte civili contro corrente". Marcello Veneziani, giornalista e scrittore, pugliese trasferito a Roma da trent'anni, ha il dono della schiettezza. Sostiene ad esempio che nelle citta' del Sud si vive peggio ma la gente e' meno infelice. Lamenta le enormi difficolta' che il dialogo fra intellettuali di destra e di sinistra continua a incontrare. Ricorda con molta enfasi il suo primo incontro con Indro Montanelli ("un momento di beatititudine"). Giudica la celebre profezia di Pasolini sulla scomparsa delle lucciole affascinante ma precipitosa ("non solo io, molti hanno rivisto le lucciole in diverse aree del paese"). E la sua passione per Toto'? Senza riserve.

  • TG1 FOCUS Persone dell'8 giugno 2010

    PROCIDA, L'ISOLA DEL POSTINO

    Pochi territori hanno sollecitato la creativita' di scrittori e registi di cinema quanto Procida. Il Postino di Troisi e l'Isola di Arturo della Morante non ci sarebbero, probabilmente, senza quest'isola di poco piu' di quattro chilometri quadrati, vicinissima a Napoli ma cosi' atipica rispetto alle altre gemme del Golfo, Capri ed Ischia. Il punto e' che a Procida da secoli c'e' una situazione sociale, economica e culturale assolutamente originale, si direbbe irripetibile. C'entra l'influsso della prevalente mentalita' marinara che vuole un po' appartato e gelosamente custodito il patrimonio naturale ed umano. C'entra una certa indifferenza ai facili guadagni del turismo di massa. C'entrano i molti personaggi che hanno eletto in varie epoche Procida loro buen retiro, concorrendo a tutelarne l'integrita'.

  • TG1 FOCUS Persone del 1° giugno 2010

    Raffaele La Capria: il mio "litigio" con Napoli

    Molti scrittori, tanti autori di cinema e di teatro, svariati parolieri e musicisti hanno creato il loro "ritratto napoletano". E in effetti Napoli e' una "modella" ideale per sollecitare la fantasia degli artisti: e' una citta' bellissima ma la sua bellezza e' contraddittoria e sofferta. Anche lo scrittore Raffaele La Capria ha il suo affresco partenopeo, benche' sia un po' insofferente a veder continuamente ricondotto il proprio lavoro alla patria di Toto' e di Eduardo De Filippo. "Napoli e' una citta' possessiva -dice l'autore di "Ferito a morte"- che chiede continuamente risposte. Il suo spirito materno e' qualche volta noioso, invadente." "Non ci si puo' crogiolare nei miti che hanno accompagnato la sua gloriosa vicenda -prosegue- e non guardare in faccia anche agli aspetti poco edificanti della sua realta'."

  • Tg1 Persone del 25 maggio 2010

    Lost e Star Trek: tutti pazzi per le serie tv

    Viaggio nel mondo dei fan delle serie televisive e cinematografiche. Quel mondo che non si perde una puntata del videoracconto e che si sente orfano quando compare una volta per tutte la scritta The End. Orfani in queste ore i fan di Lost; per tanti anni e' successa la stessa cosa agli appassionati di Star Trek, la saga spaziale nata nel 1966, prossima ad un nuovo episodio. Tg1 Persone ha curiosato nel mondo dei cosiddetti Trekker, per scoprirne mentalita', abitudini, manie. Si riuniscono una volta all'anno a Bellaria e per quattro giorni tutto ruota intorno al mito del Capitano Kirk o del vulcaniano Spock. Non e' solo una maniera di evadere per un po' dal tran tran della vita di ogni giorno. "Apprezzo di Star Trek -dice una fan- soprattutto la filosofia ottimistica che sostiene la serie. E' bella questa fiducia in un futuro dell'umanita' caratterizzato da conoscenza e solidarieta'."

  • Tg1 FOCUS Persone del 18 maggio 2010

    Vite Jazz: Paolo Fresu e le band di New Orleans

    Paolo Fresu, uno dei jazzisti italiani piu' apprezzati degli ultimi anni, non ha mai avuto un sogno americano. Ha iniziato a suonare nella banda del suo paese, in Sardegna, e da li', si puo' dire, e' arrivato a Miles Davis, Chet Baker, Louis Armstrong. Un bel viaggio, che prova quanto siano imprevedibili e al limite misteriosi i percorsi dell'arte. La storia di Fresu fa da filo conduttore ad un racconto sul legame che unisce l'Italia alla musica afroamericana e sulla vitalita' del jazz in una delle sue citta' simbolo negli Stati Uniti, New Orleans. Qui recentemente si e' svolto il Festival che richiama ogni anno appassionati da tutto il mondo. Un Festival che questa volta serve anche a testimoniare l'impegno della citta' per risorgere dopo i formidabili colpi che le ha inferto l'uragano Katryna.

  • TG1 Persone dell'11 maggio 2010

    Tiziano Terzani: nelle terre dell'anima
    Angela Staude Terzani vive a Firenze, in una casa in collina che guarda la periferia del capoluogo toscano. Qui suo marito Tiziano, una delle figure piu' singolari e interessanti del giornalismo italiano, ha passato poco tempo. "Cosa faccio io qui? A Firenze e' tutto cosi' perfetto, ordinato, funzionante…" diceva a chi lo interrogava sul perche' del suo perenne nomadismo. Terzani aveva scelto il mondo come teatro della sua vita e in particolare la misteriosa e inquieta Asia, la terra che gli avrebbe dato onori e successi, ma anche malattia e affannosa ricerca della guarigione. "Non fu hippie o guru -precisa Angela Terzani- pensatelo come una persona che si prese la liberta' di fare un passo verso l'alto." Il riferimento e' agli ultimi anni del marito, che abbandono' il giornalismo per dedicarsi ad una difficile quanto entusiasmante ricerca di tipo spirituale. E anche qui fu l'Asia la sua grande alleata. Ma questa volta era l'Asia delle antiche filosofie e dei grandi mistici.

  • Tg1 FOCUS Persone del 4 maggio 2010

    Zubin Mehta:da Bombay a Beethoven
    E' diventato familiare al grande pubblico dirigendo i concerti dei Tre Tenori ma viene da molto lontano Zubin Mehta. Indiano di origine parsi, e' un figlio d'arte: suo padre fu pioniere della musica occidentale a Bombay e dal 1958, anno della sua prima esibizione a Vienna, e' salito sul podio delle piu' importanti orchestre del mondo. E' direttore a vita della Filarmonica di Israele e della compagine del Maggio Musicale Fiorentino. Proprio a Firenze pochi giorni fa ha compiuto 74 anni e il compleanno non gli ha impedito di salire sul podio per l'inaugurazione del Maggio con un'opera di Richard Strauss. Il mio sogno -dice Mehta- e' legato alla difficile situazione del MedioOriente. Sarebbe davvero molto bello far suonare un musicista arabo nell' Orchestra che dirigo a Tel Aviv.

  • TG1 Persone del 27 aprile 2010

    LA SCIENZIATA DELLA PORTA ACCANTO
    Ritratto di una passione e di una scommessa vinta. Quella di Sandra Savaglio, ricercatrice quotatissima a livello internazionale nel campo dell'astrofisica. Partita da un piccolo comune della provincia di Cosenza e' approdata nelle principali istituzioni di ricerca del mondo e oggi lavora presso il Max Planck Institut di Monaco. Studia l'arricchimento chimico della galassie piu' lontane e le difficolta' degli inizi italiani sono ormai un ricordo. Un ricordo e' anche la copertina della Rivista Time che segnalo' il suo caso come emblematico della migrazione verso gli Stati Uniti dei cervelli europei. Sul nostro desiderio di vedere svelati i misteri della vita e dell'universo dice: "Il cammino e' molto lungo. Per ogni conoscenza che si aggiunge si aprono nuove voragini di dubbi. Difficile pensare che tutti, ma proprio tutti i misteri che ci circondano possano un giorno essere svelati."

  • Tg1 Persone del 20 aprile 2010

    L'UOMO DEI FIUMIRiccardo Cappellozza e' un anziano signore di Battaglia Terme, un piccolo comune della provincia di Padova. Fra i suoi concittadini e' conosciuto come l' "ultimo barcaro". E' in effetti l'ultimo proprietario di barca che abbia attraversato fiumi e canali dell'entroterra veneto assicurando continuita' ad una tradizione che risale al Medioevo. Ai burci, alle caorline, alle padovane e alle altre imbarcazioni tradizionali di queste terre per secoli si e' appoggiata l'economia di interi territori, a cominciare dal territorio della Serenissima. Queste barche trasportavano merci e navigavano in uno straordinario reticolo di fiumi e canali artificiali, il piu' antico dei quali e' ancora visibile e navigabile proprio a Battaglia Terme, appena appesantito dai suoi 800 anni. Il trasporto delle merci poggiava su culture, tradizioni e conoscenze di un mondo che a partire dalla seconda meta' del Novecento e' stato traumaticamente accantonato. L' "ultimo barcaro" racconta quel mondo a Tg1 Persone e segnala, con fierezza, che da tempo negli altri paesi europei -Francia in testa- e' in corso una forte rivalutazione della navigazione fluviale, piu' ecologica ed economica.

  • TG1 Persone del 13 aprile 2010

    TAI CHI, L'ARTE DI STAR BENE
    Una volta, tanto tempo fa, era una disciplina marziale. Oggi il Tai Chi e' l'arte del benessere, uno dei prodotti pregiati della cultura cinese, amato da milioni di praticanti in tutto il mondo. Difficile distinguere le varie componenti che rendono unica questa "meditazione in movimento". Arte di difesa, appunto, danza armoniosa o ginnastica dolce? Ognuna di queste definizioni sarebbe insufficiente, tutte insieme forse risultano utili a definire la singolare disciplina. Il punto centrale -come spiega a Tg1 Persone il Maestro Ming Wong- e' conseguire l'armonia delle energie che animano il corpo e la mente dell'uomo. Obiettivo questo -aggiunge- tanto piu' obbligato in Occidente, dove una visione eccessivamente competitiva della vita provoca stress e rischia di minare la salute degli individui. La fortuna del Tai Chi e' intatta anche in Cina: facilissimo trovare soprattutto all'alba nei parchi delle citta' quanti non inizierebbero la loro giornata di lavoro senza gli eleganti e salutari movimenti dell'antichissima pratica.

  • TG1 Persone del 6 aprile 2010

    G. L. FERRETTI, DAL ROCK ALLA PREGHIERA
    E' stato uno dei protagonisti della scena punk-rock italiana. Ha fondato gruppi di successo come i CCCP e i CSI. L'aspra poesia di alcune sue canzoni ha accompagnato la maturazione di molti adolescenti. Ma oggi, e da molto tempo, Giovanni Lindo Ferretti e' solo il profeta di se stesso. Vive in un piccolo borgo al confine fra Emilia e Toscana, si dedica ai cavalli, scrive libri sulla gente dell'Appennino e di musica vuol sentir parlare solo se e' musica sacra. Racconto di una metamorfosi a Tg1 Persone e "indagine" su perche' alcuni artisti (oltre Ferretti Mina, Battisti e, piu' lontanto nel tempo, l'attore e trasformista Leopoldo Fregoli) abbandonano repentinamente le scene. A volte la pressione delle troppe cose fare per confermare il successo -dice la psicologa Chiara Simonelli- si fa insostenibile e puo' prevalere il bisogno dell'isolamento per ritrovare se stessi.

  • TG1 Persone del 23 marzo 2010

    In vacanza con la paura

    La lista e' molto estesa e copre tutte le aree del pianeta. Perche', un po' dovunque, la quiete e' purtroppo destinata ad essere scossa da eventi traumatici. Guerre, catastrofi, stragi, omicidi. Ebbene, lasciate passare qualche tempo e li' prima o poi troverete un turista. Un turista sui generis, certo, ma armato come tutti di macchina fotografica digitale, videocamera, guida e cartina. Gli inglesi chiamano questo turismo un po' macabro turismo "dark" e vi sono agenzie a caccia di clienti avventurosi e poco intimoriti dai pericoli potenziali. A Los Angeles, per esempio, si possono visitare i quartieri infestati dalle gang giovanili dopo aver firmato una liberatoria che solleva i tour operator da responsabilita'. A Monaco non meno di 150 mila persone all'anno si incamminano a piedi nei luoghi di un "Terzo Reich Tour" dedicato agli inizi del movimento nazionalsocialista di Hitler. Ma perche' questa curiosa ricerca di emozioni forti al posto del dolce far nulla delle vacanze? La riposta, secondo gli psicologi, va cercata nell'antico bisogno dell'uomo di curiosare sul male (specie quando i rischi sono ben circoscritti).

123
Engineered by Rai Net