18/06/2021

[an error occurred while processing this directive]

Chi è Francois Hollande

Formazione giuridica, consigliere per Attali e un passato nell'internazionale socialista: il profilo del nuovo presidente francese.

» Segnala ad un amico
Chi è Francois Hollande

François Hollande

PARIGI - Ecco una breve biografia del nuovo presidente della Repubblica francese, Francois Hollande.

L'ISTRUZIONE
. Nato il 12 agosto 1954 a Rouen (57 anni), Hollande è figlio di un medico che aveva posizioni di estrema destra. Il socialista si è poi laureato in Giurisprudenza all'università di Parigi, diplomato all'Institut d'études politiques de Paris (Sciences-Po) e all'Ecole des Hautes Etudes Commerciales (Hec). E' stato in seguito ammesso all'École nationale d'administration (Ena), la mitica scuola della classe dirigente pubblica francese fondata nel 1945 da Charles de Gaulle, dove ha concluso con successo il ciclo di studi nel 1980. Nello stesso anno, Hollande lavora come uditore alla Corte dei conti e nel 1984 ne diventa consigliere referendario. Nel 1988, l'aspettativa, dopo l'elezione in Parlamento. Fino al 1991, insegna economia a Sciences Po.

LA VITA PRIVATA. Al termine di una relazione sentimentale duranta trent'anni con la compagna di partito Segolene Royal (sconfitta da Sarkozy alle presidenziali del 2007) - dalla quale ha avuto quattro figli - Hollande si è legato sentimentalmente proprio nel 2007 alla giornalista di 'Paris Match' Valerie Trierweiler, che ha anch'essa tre figli da una precedente unione. Hollande e Trierweiler non si sono finora sposati.

LA CARRIERA POLITICA
. Hollande si avvicina alla politica durante l'università: prima come milante nel sindacato vicino al partito comunista, poi con l'adesione al Partito socialista nel 1979; nel 1981, a 26 anni, fu candidato all'Assemblea nazionale nel collegio della Corrèze. Fu sconfitto; ma Hollande ottenne comunque un risultato migliore delle attese, mancando il ballottaggio per soli 350 voti. Nel maggio dello stesso anno fu nominato, assieme a Ségolène Royal, uno dei due consiglieri ufficiosi di Jacques Attali, assistente di Mitterrand per la politica estera. Nel 1983 fu eletto consigliere comunale, poi nel 1989 vicesindaco di Ussel, quindi membro dell'opposizione, e dal 2011 sindaco della cittadina. Dopo la rielezione di Mitterrand alla presidenza della repubblica nel 1988, Hollande fu nominato segretario della commissione delle Finanze e relatore del bilancio della difesa. Il 12 giugno 1988 Hollande fu eletto per la prima volta deputato in rappresentanza del collegio della Corrèze.

L'ASCESA NEL PARTITO SOCIALISTA. Dal 1994, Hollande viene nominato alla segreteria dei socialisti; nel 1997, i
l primo ministro Lionel Jospin lo nominò portavoce del governo, ritenendolo "il migliore, il più brillante e il più politico" tra i dirigenti socialisti. Il 27 novembre 1997 Hollande divenne primo segretario del partito, sostenuto in particolare dall'ala moderata e riformista del partito. Nel giugno 1999 fu capolista della lista socialista per le elezioni europee e divenne membro del Parlamento europeo, ma si dimise nel dicembre dello stesso anno. Nel 1999 fu nominato inoltre vicepresidente dell'Internazionale socialista.

CANDIDATO ALLE PRESIDENZIALI. Hollande ha già esperienza nella campagna per le presidenziali francesi: alle consultazioni del 2007, si candidà la sua compagna (poi perdente), Ségolène Royal. Alle elezioni legislative del 2007, Hollande fu riconfermato nel suo seggio con il 60% dei voti al secondo turno. Il 16 ottobre 2011, Hollande ha vinto le primarie del Partito Socialista, battendo Martine Aubry e diventando così lo sfidante del presidente uscente Nicolas Sarkozy. Al primo turno ha ottentuo la maggioranza relativa dei voti (28,6%), che lo porterà a sfidare e a battere al secondo turno il presidente uscente Sarkozy.

domenica, 06 maggio 2012