22/09/2019

[an error occurred while processing this directive]

Berlino, apre la casa di Barbie. Polemiche femministe

La reginetta di plastica apre i battenti della sua "casa dei sogni" vicino ad Alexander Platz. Qui esploderà l'indignazione delle donne contrarie alla filosofia della bambola dal corpo perfetto quanto inverosimile, in una protesta organizzata sul web.

» Segnala ad un amico
Berlino, apre la casa di Barbie. Polemiche femministe

La casa di Barbie

BERLINO – Una vera casa di Barbie con salotto, camera da letto, cucina, soggiorno, bagno. Tutto rigorosamente rosa e tutto a dimensione naturale. Una villa da sogno nel nome di Barbie: è la "Barbie DreamHouse", la casa museo interamente dedicata alla bambola della Mattel aperta a Berlino.

L'EDIFICIO. L'edificio riproduce a misura d'uomo una tipica casa di Barbie. I visitatori possono così sbirciare nella cabina armadio o nel frigorifero, usare l'ascensore (sempre rosa) e sonnecchiare nel baldacchino della bambola più famosa al mondo.

PROTESTE. Esplode l'indignazione delle donne contrarie alla filosofia della bambola dal corpo perfetto quanto inverosimile, in una protesta organizzata sul web. Un gruppo di Facebook promuove una manifestazione al grido 'Occupy dream house'. Si leggono le voci di femministe, antifasciste, e cittadine disgustate, che scenderanno in strada contro la bambola. ''It's all about pink?'', si legge sul sito. Sul colore non hanno torto. Perchè tutto in questo angolo di paradiso per i fan della modellina prodotta da 'Mattel', venuta alla luce ormai 54 anni fa, è effettivamente rosa. E bambine e ragazze di tutto il mondo potranno, nel mitico ascensore della villetta divenuta realtà, inoltrarsi dal maestoso ingresso, verso la cucina e la camera da letto, per perdersi nell'immenso armadio della bionda meglio vestita del globo.giovedì, 16 maggio 2013