18/08/2019

[an error occurred while processing this directive]

I carabinieri nelle redazioni di giornali e tg

Gli uomini dell'Arma hanno notificato agli organi di stampa e tv il decreto di sequestro della procura di Taranto che riguarda tutti i file audio e video dell'inchiesta sull'omicidio di Sarah Scazzi.

I carabinieri nelle redazioni di giornali e tg

Sarah Scazzi

ROMA - Carabinieri in borghese si sono presentati questa mattina nelle redazioni di quotidiani e telegiornali, inclusa quella del Tg1, per notificare il decreto di sequestro della procura di Taranto relativo ad atti e documenti cartacei, file audio e video pubblicati dai media in merito all'inchiesta sull'omicidio di Sarah.
L'ORDINANZA. Il decreto, emesso mercoledì scorso, si applica a tutto il territorio nazionale: il reato ipotizzato è quello indicato nell'articolo 684 del codice penale, ovvero la "pubblicazione arbitraria integrale di atti e documenti di un procedimento penale". D'accordo con il provvedimento il Garante della privacy, che lo scorso 26 ottobre, dopo la pubblicazione di verbali e registrazioni audio degli interrogatori, aveva aperto un'istruttoria sulla fuga di notizie relative al caso di Avetrana.

sabato, 27 novembre 2010